L’azienda Rekhale si trova in Contrada Rekhale, a sud-est di Pantelleria. Quasi sospesa tra cielo e mare, con i suoi di 12 mila mq di terreno, si trova in una zona privilegiata dell'isola, nota per la produzione di primizie. Tra numerosi ulivi secolari e alberelli di vite zibibbo si scorge Montagna grande, un piccolo scrigno di fauna e flora mediterranea ancora integro e ben conservato che si staglia sul blu del canale di Sicilia.
Rekhale è una delle zone più autentiche dell’isola dove si percepisce ancora l’arcaicità del luogo, un piccolo mondo dove l’impeto e la dolcezza degli elementi naturali riescono ancora a prevalere sull’uomo e sulla contemporaneità. Così come tutta l’isola di Pantelleria è una zona del mediterraneo da sempre luogo ad alta vocazione enologica per la coltivazione millenaria di uva zibibbo, conosciuta anche come moscato d’Alessandria.
La Tenuta in questo ambiente “magico” e “ruvido”, produce oggi come un tempo prodotti e derivati di eccellenza, esportati e riconosciuti in tutto il mondo. Zibibbo, olio, capperi, origano, sono diventati così parte consistente dell'attività.
Rekhale ha saputo conservare l’atmosfera di un piccolo dammuso antichissimo, un tempo adibito al lavoro dei campi, attraverso una ristrutturazione sapiente, che è riuscita a lasciare intatto il fascino di questo luogo antico, pur conferendole eleganza e comfort. Tenuta Rekhale era, è e rimane un autentico luogo agreste che si tramanda da generazioni.
Il connubio di terra vulcanica, mare e venti che scuotono di continuo le coltivazioni rendono questo luogo unico al mondo. Il vino ed il legame tra coltivazioni di vite ad alberello e uomo vede il suo massimo riconoscimento nel 2014 dall’Unesco, la tradizionale coltura diventa così patrimonio dell’umanità.